Cookies sul sito di PokerNews

Noi utilizziamo i cookies per potenziare gli elementi interattivi del sito come login e sondaggi e per consentire ai media partners di analizzare l'uso del sito stesso. Abilitate l'opzione dei cookies per sfruttare completamente le potenzialità del sito. Mantenendo abilitata l'opzione dei cookies, ne accettate il loro utilizzo. Verificate le informazioni sui cookies per maggiori informazioni.

Continua ad utilizzare i cookie

Il Gioco E' Vietato Ai Minori Di Anni 18. Il Gioco Puo' Causare Dipendenza. Gioca Responsabilmente

   

Poker Regole

  1. Definizione del Gioco: Cos'é il poker?
  2. Le Regole del Poker
  3. Valore delle Combinazioni: le Mani del Poker
  4. La Prima Partita di Texas Hold'em Passo per Passo
  5. Regole del Poker - Contenuti

I. Definizione del Gioco: Cos'é il poker?

Il poker é un gioco di carte, che comporta un elemento tattico-strategico ed una componente aleatoria, nel quale i partecipanti si contendono un montepremi posto al centro del tavolo che viene assegnato al giocatore che realizza la migliore combinazione di carte o riesce ad indurre gli avversari a "ritirarsi" (passare) dal gioco prima della sua conclusione. La definizione di poker come gioco d'azzardo é questione ampiamente dibattuta anche nei tribunali. Il fatto che nello svolgimento della partita intervenga una componente aleatoria non ne fa direttamente un gioco di fortuna in senso proprio. Allo stesso modo, l'impiego del denaro (reale o rappresentato da fiches) come strumento tattico non lo rende pienamente un gioco d'azzardo. L'abilità del giocatore, sia essa tattica, strategica o psicologica, prevale infatti sul fattore fortuna nel determinare il successo nel gioco.

Il poker delle sale da gioco e quello su internet si può ricondurre a tre forme principali: il "draw poker", anche detto chiuso o coperto; i "flop games", ai quali ci si riferisce anche come poker aperto o scoperto a carte comuni e lo "stud poker". Tra le varianti più popolari si annoverano il Texas Hold 'Em, lo Stud a sette e cinque carte, l'Omaha High, l'Omaha High/Low, l'HORSE (mix delle diverse varianti) ed il Razz (uno Stud a sette carte low). In Italia é molto popolare una variante locale dello Stud che viene indicata come "Telesina" o "Teresina".

II. Le Regole del Poker

Premettiamo che si farà di seguito riferimento alla variante americana – intendendo con questa il Texas Hold'em Poker – del gioco sia per la composizione del mazzo di carte che per il valore delle combinazioni.

I Giocatori ed i Tavoli. Il numero dei giocatori puó variare da due, per il gioco testa a testa (conosciuto anche come heads-up), fino a dieci nei tornei a tavolo singolo o nei cash games (quelli con puntate in denaro reale). I tornei multi-tavolo non prevedono un numero massimo di partecipanti e, a meno di un limite specificato dagli organizzatori del torneo, si possono avere competizioni con oltre 1000 partecipanti distribuiti su più tavoli.

Il Mazzo di Carte. Per le varianti americane del poker si ricorre ad un classico mazzo francese da 52 carte. In questo non sono quindi inclusi i Jolly. Le carte sono divise in quattro gruppi detti "semi" – cuori, quadri, fiori, picche – di 13 carte ognuno. Ogni seme include nove carte numerate dal 2 al 10, tre figure (Jack, Donna e Re) ed un Asso. Il valore delle carte é, in ordine crescente, 2, 3,…10, J(jack), Q (donna), K (re), Asso. Da notare che, a differenza di numerosi giochi italiani, i semi hanno tutti lo stesso valore! Pertanto un Asso di cuori vale esattamente come un Asso di picche o altro seme.

Scopo del Gioco. Lo scopo di ogni partita di poker é quello di vincere il montepremi posto al centro del tavolo che viene, in gergo, chiamato piatto. Il piatto é l'ammontare del denaro o delle fiches scommesse dai giocatori nel corso di ogni round di gioco. Il piatto può essere vinto in due modi: formando la combinazione di 5 carte di maggior valore, superando quindi le combinazioni degli avversari, oppure inducendo tutti gli altri giocatori a passare, ossia a ritirarsi dal gioco, prima della sua conclusione.

Le Regole del Poker in Sintesi. Anche in questa sezione faremo riferimento alla popolare variante del Texas Hold'em. Per le altre varianti si rinvia alla descrizione specifica che si trova nella lista a destra. Ai giocatori vengono distribuite 2 carte a testa dette "poket cards" o carte personali. Queste sono visibili solo al giocatore che le ha ricevute. In base ad un calcolo probabilistico (ma non solo) ogni giocatore decide a turno l'azione da compiere al fine di vincere il round (la mano) o di risparmiare denaro nel caso questo obbiettivo dovesse sembrare irraggiungibile. Ogni giocatore a turno in senso orario potrà quindi decidere di: a) puntare (bet): mettendo del denaro nel centro del tavolo (che andrà a sommarsi a quello degli avversari e formerà il montepremi per cui si gioca) in modo da costringere gli avversari a "pagare" la stessa somma per continuare a giocare. b) passare (fold): spingendo le proprie carte personali al centro del tavolo rinunciando a giocare oltre ma anche evitando di dover mettere ulteriore denaro nel piatto. c) vedere (call): "pagare" un importo pari a quello puntato dai giocatori che lo hanno preceduto in modo da poter continuare a giocare – anche questo denaro andrà ad aggiungersi al piatto al centro del tavolo. d) rilanciare (rise): azione che consiste nel vedere la puntata fatta dai giocatori precedenti e aggiungendo ancora del denaro in modo che siano loro ora a dover decidere se pagare ancora per giocare. e) cip (check o anche bussare): quando é il turno di agire per un giocatore ma nessuno prima di lui ha puntato o rilanciato, questo giocatore può fare cip ossia restare in gioco senza "pagare" nulla.

Il gioco prosegue con la distribuzione delle carte comuni ossia delle 5 carte che verranno scoperte al centro del tavolo e che tutti i giocatori potranno usare per formare la propria mano (la combinazione di 5 carte). Le carte comuni vengono distribuite in tre fasi: il "flop", con il quale si danno 3 carte comuni; il "turn", che aggiunge 1 carta comune; il "river" che aggiunge 1 carta comune. Prima del "flop" e dopo ognuna delle fasi di distribuzione delle carte comuni i giocatori hanno la possibilità di "parlare" ovvero compiere una delle cinque azioni sopra elencate. Il gioco si conclude quando resta un solo giocatore dopo che tutti gli altri hanno passato oppure quando viene decretato un vincitore in base alla combinazione di valore maggiore. Questa seconda possibilità é detta "showdown" e prevede che tutti i giocatori ancora in competizione dopo l'ultima sequenza di azioni (quella che segue il "river") mostrino le proprie 2 carte personali in modo che si possa valutare chi ha realizzato la mano più alta.

III. Valore delle Combinazioni: le Mani del Poker

Per "mano" nel poker si intende sia un round di gioco – quello che va dalla distribuzione delle carte alla vincita del piatto da parte di un giocatore – sia la combinazione di carte realizzata da un giocatore. In questa sezione considereremo la "mano" in questa seconda accezione. Le mani si compongono in modo differente a seconda della variante che si sta giocando.
Nel Texas Hold'em ogni giocatore riceve due carte personali (non visibili agli altri giocatori) dette "poket cards" che può combinare con le cinque carte comuni che costituiscono la "board" disposte scoperte al centro del tavolo. La mano deve essere composta di cinque carte e le possibili combinazioni sono: 2 poket cards + 3 della board; 1 poket card + 4 della board; tutte 5 le carte della board e nessuna delle carte personali.

Ecco nel dettaglio le combinazioni che si possono realizzare elencate in ordine decrescente (da quella di maggiore valore a quella che vale meno). Ricordate, il seme non ha alcun valore!

Scala Reale (Royal Flush): (A-Spades) (K-Spades) (Q-Spades) (J-Spades) (10-Spades) - costituita da cinque carte dello stesso seme in sequenza dall'Asso al Dieci.

Scala di Colore (Straight Flush): (9-Hearts) (8-Hearts) (7-Hearts) (6-Hearts) (5-Hearts) - costituita da cinque carte dello stesso seme in sequenza (eccetto la sequenza Asso – 10 che costituisce la Scala Reale). La scala di colore di massimo valore sarà quindi quella da K a 9. Nel caso si realizzino due o più scale di colore nella stessa mano, la vincente é determinata dalla scala che include la carta di maggior valore. Una scala di colore al Re, come quella dell'esempio sopra – da K a 9 – vince contro una scala di colore alla Donna – da Q ad 8.

Poker (Four of a Kind): (8-Clubs) (8-Spades) (8-Hearts) (8-Diamonds) (6-Hearts) - costituita da Quattro carte di pari valore più una carta extra. Se in una mano più giocatori realizzano un poker vince quello composto da carte di maggiore valore. Se i poker realizzati da diversi giocatori nella stessa mano si equivalgono vince chi ha la quinta carta di maggiore valore.

Full (Full House): (10-Diamonds) (10-Spades) (10-Clubs) (7-Spades) (7-Hearts) - costituita da un tris (tre carte dello stesso valore) più una coppia (due carte uguali). Il valore di un full viene determinato dal tris che lo compone: un full di Jack (J-J- J-x-x) vince contro un full di 7 (7-7-7-x-x). Il valore della coppia é determinante solo nel caso due o più giocatori abbiano realizzato full con lo stesso tris.

Colore (Flush): (9-Clubs) (8-Clubs) (5-Clubs) (3-Clubs) (2-Clubs) - costituita da cinque carte dello stesso seme ma non in sequenza. Se due o più giocatori realizzano nella stessa mano un colore, il vincitore viene decretato dalla carta di maggior valore che compone il colore stesso. Al fine di determinare il vincente tra due colori, il seme non ha alcun valore. Se le carte più alte di due colori sono uguali, vince il colore che ha la seconda carta di maggior valore e così via sino alla quinta carta.

Scala (Straight): (J-Diamonds) (10-Diamonds) (9-Clubs) (8-Spades) (7-Diamonds) - costituita da cinque carte in sequenza ma non tutte dello stesso seme. Nel determinare il valore di una scala conta esclusivamente il valore della carta piú alta che la compone.

Tris (Three of a Kind): (A-Spades) (A-Clubs) (A-Diamonds) (10-Hearts) (5-Spades) - costituita da tre carte dello stesso valore. Le altre due carte della mano sono ininfluenti e non collegate a queste. Le due carte restanti servono a decretare la mano vincente tra due tris dello stesso valore. In questo caso vince colui che ha la quarta carta di maggior valore. Se, ad esempio, due giocatori realizzano un tris di Jack ed il giocatore A realizza J – J – J – 9 – 6 ed il giocatore B chiude una mano con J – J – J – K – 2 sarà questo secondo giocatore a vincere il piatto.

Doppia Coppia (two – Pairs): (J-Spades) (J-Hearts) (6-Hearts) (6-Clubs) (A-Diamonds) - costituita da due coppie di carte uguali e da una quinta carta. Nel determinare la vincente tra due mani che hanno chiuso una doppia coppia si considerano nell'ordine: 1. Il valore della maggiore delle due coppie (10 – 10 – 9 – 9 – 2 vince contro 8 – 8 – 2 – 2 – K); 2. Il valore della seconda coppia se le due coppie maggiori si equivalgono (10 – 10 – 9 – 9 – 2 vince contro 10 – 10 – 6 – 6 – 2); 3. Il valore della quinta carta se entrambe le coppie delle due mani si equivalgono (8 – 8 – 2 – 2 – K vince contro 8 – 8 – 2 – 2 – 6).

Coppia (Pair): (A-Spades) (A-Hearts) (9-Hearts) (6-Spades) (2-Clubs) - costituita da due carte dello stesso valore e altre tre carte non abbinate. Per decretare qual é la maggiore tra due mani che hanno chiuso una coppia, si valuta il valore delle coppie stesse e, se queste si equivalgono, il valore della prima carta più alta. Se ci fosse ancora parità si confronterà la seconda carta più alta e così via.

Carta più Alta (high Card): (Q-Diamonds) (J-Spades) (5-Spades) (4-Hearts) (2-Hearts) - costituita da 5 carte non combinate. Il valore di una tale mano viene decretato dalla carta di maggior valore. Se due giocatori hanno solo realizzato mani con Carta più Alta e queste si equivalgono, si comparano le seconde carte più alte e così via.

IV. La Prima Partita di Texas Hold'em Passo per Passo

  1. Una volta che i dieci posti al tavolo siano stati presi il gioco avrà inizio.
  2. L'azione comincia dopo l'assegnazione ad un giocatore, segnalato dal bottone "D" (dealer), del ruolo di mazziere e ad altri due giocatori (che occupano il posto all'immediata sinistra del mazziere e quello subito successivo) dei posti detti "buio" e "controbuio" che dovranno fare la prima punta forzata (obbligata) - questi in inglese sono lo "small blind" ed il "big blind".
  3. Due carte vengono distribuite ad ogni giocatore. Il giocatore immediatamente successivo a quello che gioca il controbuio (il big blind) é il primo ad agire e poi in senso orario giocheranno gli altri.
  4. Quando é il vostro turno avrete la possibilità di vedere (call), rilanciare (rise), passare (fold) o fare cip (check). Se siete voi ad aver puntato al buio (ossia siete lo "small blind") avrete già posizionato metà dell'ammontare necessario per vedere le carte, se invece siete il "big blind" avrete gia posizionato l'intero ammontare necessario a restare in gioco a meno che un altro giocatore non abbia deciso di rilanciare nuovamente prima del vostro turno. Se c'é un rilancio prima di voi, al vostro turno avrete la possibilità di rilanciare ulteriormente, vedere (coprire la puntata) o passare (ossia ritirarvi dalla mano lasciando che le vostre carte vengano spinte al centro del tavolo).
  5. Il "Flop": tre carte comuni vengono distribuite scoperte (ossia rivolte verso l`alto) al centro del tavolo. Ogni giocatore al tavolo, che non abbia "passato" nella tornata precedente puó ora usare queste carte per migliorare la combinazione in proprio possesso, seguirà una tornata di puntate. Se nessuno punta potrete semplicemente fare cip (check) e vedere la carta successiva senza depositare altro denaro sul piatto. Una puntata puó essere vista (ossia coperta depositando lo stesso ammontare) o rilanciata se intendete vedere la carta successiva altrimenti dovrete passare.
  6. Il "Turn": una quarta carta viene distribuita scoperta. Nuovamente, ogni partecipante ancora in gioco potrà fare check (se nessuno prima di lui ha puntato), puntare, vedere (se qualcuno ha puntato prima di lui), rilanciare o passare a seconda delle azioni degli altri.
  7. Il "River":una quinta ed ultima carta comune viene distribuita scoperta. A questo punto si assisterà all'ultima puntata. Se la puntata fatta da un giocatore viene vista (coperta) da almeno un'altro, entrambi i giocatori devono mostrare le proprie carte (il così detto "showdown") ed il vincitore sarà deciso.
  8. Se, in qualsiasi stadio di gioco, la puntata fatta da un giocatore non verrà vista da nessun altro, colui che ha puntato prenderà l'intero ammontare del piatto, egli avrà inoltre la facoltà di decidere se mostrare le proprie carte o semplicemente restituirle al mazziere (atteggiamento definito muck).
  9. Una volta stabilito un vincitore, una nuova "mano" ha inizio e il pulsante del mazziere avanzerà di una posizione in senso orario. La puntata di apertura aumenterà solitamente dopo un determinato periodo di tempo.

V. Regole del Poker - Contenuti Extra

Mani del Poker

1. Scala Reale
2. Scala a Colore
3. Poker
4. Full
5. Colore
6. Scala
7. Tris
8. Doppia coppia
9. Coppia
10. Carta alta
Visualizza mani di Poker in pdf